Massimo Ranieri

4
604
Creberg Teatro Bergamo
Massimo Ranieri
05 Mar
Giovedi'
2020

MASSIMO RANIERI

“SOGNO E SON DESTO 500 VOLTE”

UN NUOVO EMOZIONANTE VIAGGIO NEI GRANDI TEATRI ITALIANI

A marzo 2020 l’artista torna in scena a Torino, Milano, Bergamo e Genova con una versione rinnovata dello spettacolo cult

È pronto a riconquistare i grandi teatri italiani con lo spettacolo cult che ha già superato le 500 repliche, stregando migliaia di spettatori: a marzo 2020 Massimo Ranieri porterà il suo leggendario “Sogno e son desto 500 volte” in versione rinnovata a Bergamo.

Un nuovo emozionante viaggio tra canzoni intramontabili, sketch divertenti e racconti inediti racchiusi in uno show unico, leggero e sofisticato, travolgente e commovente, che non smette mai di conquistare il pubblico, catturato in due ore e mezza di performance dall’incanto affabulatorio e dall’atmosfera magica creata dall’artista.

Dopo lo straordinario successo registrato nelle precedenti stagioni teatrali, lo spettacolo campione d’incassi sarà riproposto in una veste rivisitata, pronto a stupire ancora con la formula vincente di “Sogno e son desto”, tra le grandi melodie senza tempo e i brani più celebri del suo protagonista, passando per il teatro umoristico e tante sorprese.

In ogni magica replica, sospesa tra le emozioni e i sogni che solo un’artista unico come lui è in grado di regalare immutati nel tempo, Ranieri vestirà il triplice ruolo di cantante, attore e narratore per interpretare i suoi grandi successi musicali, proporre tutto il meglio del suo repertorio più amato, senza perdere di vista il gusto irrinunciabile della tradizione napoletana, gli omaggi ai grandi sognatori e ai classici del cantautorato italiano.

Ad accompagnarlo l’Orchestra formata da Andrea Pistilli (chitarra), Flavio Mazzocchi (pianoforte), Pierpaolo Ranieri (basso), Marco Rovinelli (batteria), Donato Sensini (fiati), Stefano Indino (fisarmonica), Tony Puja (chitarra), Giorgio de Bortoli (maestro di tap).  Organizzatore generale dello show Marco De Antoniis, light designer Maurizio Fabretti.