SKUNK ANANSIE

Like
250
Creberg Teatro Bergamo
SKUNK ANANSIE
18 Mar
Martedi'
2014

Acoustic Show

Dopo il successo del tour estivo, che li ha visti calcare i palchi della penisola da Nord a Sud, gli infaticabili SKUNK ANANSIE tornano in Italia – a marzo – in una nuova veste acustica nei teatri. Quattro le date previste per questa inedita esperienza di Skin e soci: Bergamo, Roma, Bologna, Padova.

Una nuovissima avventura per SKUNK ANANSIE, l’ennesima -nei quasi vent’anni di carriera- sfida per la travolgente rock band capitanata da Skin, ideatrice di questo tour acustico, partito da un ragionamento rispetto alla “confidenza” che la singer ha con la sua voce: “Molti cantanti non amano la propria voce e in qualche modo sono anch’ io molto insicura e ho timore ad esporre la mia voce senza che sia accompagnata da un suono. Mi sono chiesta: ok sono in grado di cantare forte, ma potrei farlo ugualmente cantando piano?”

Sono queste le premesse che hanno portato la band ad esibirsi in “An Acoustic Skunk Anansie – Live In London” lo scorso 15 Aprile, esperienza sfociata in un disco e DVD usciti a settembre 2013 per Carosello Records.

Il quartetto ha rivisitato splendidamente alcuni dei brani più amati del proprio repertorio (da “Hedonism” a “Secretely”, da “Charlie Big Potato” a “Week”) e canzoni degli ultimi album in studio (compresi i successi di “Squander”, “Because of you”, “My ugly Boy”), davanti a novecento fortunati spettatori. Uno show coinvolgente, ritratto intimo di una band che ha coraggiosamente giocato con la propria storia illustre, riuscendo a mantenere il potere di provocare e stupire anche in versione acustica.

Il tour italiano sarà dunque un nuovo passaggio di questa avventura acustica: inedita per gli ascoltatori e anche per la stessa rock band: “La prospettiva è diversa quando si è seduti sul palco e occorre concentrarsi molto sulla propria musica. (….) Rivederci durante lo show di Londra ci ha fatto capire come era tutto così fresco e vitale, un entusiasmo ed un’energia impossibile da falsificare. Noi siamo orgogliosi di ogni album che abbiamo fatto, ma questa esperienza acustica è davvero qualcosa di speciale”.